Siamo entusiasti e orgogliosi di annunciare una nuova e significativa collaborazione tra Facile Check-In e Abbac, l’Associazione dedicata a Bed and Breakfast, Affittacamere e Case Vacanza. Questa partnership è stata progettata per migliorare ulteriormente l’esperienza di check-in nel settore dell’ospitalità.

Facile Check-In: La Rivoluzione Digitale nell’Ospitalità

Facile Check-In ha segnato la sua presenza come pioniere nell’ospitalità digitale, offrendo soluzioni avanzate e user-friendly. La nostra piattaforma intuitiva è progettata per semplificare le operazioni quotidiane, liberando il tempo degli operatori per concentrarsi sull’essenza dell’accoglienza.

Abbac: Guidati da Eccellenza e Innovazione

Abbac, sotto la guida esperta di Agostino Ingenito, è un faro di eccellenza nel settore degli affitti turistici. L’associazione si impegna a elevare gli standard e a fornire strumenti pratici per migliorare le attività delle imprese ospitaliere, indipendentemente dalle dimensioni.

Guardando al Futuro

Siamo consapevoli che l’innovazione non si ferma mai. Con il supporto di Abbac, miriamo a continuare a sviluppare e adattare le nostre soluzioni per anticipare le esigenze dell’ospitalità moderna. Guardiamo al futuro con entusiasmo, pronti a ridefinire gli standard del settore.

Un’Invito a Sperimentare

Se sei un operatore nel settore dell’ospitalità, non perdere l’opportunità di sperimentare la rivoluzione di Facile Check-In in collaborazione con Abbac. Unisciti a noi nell’apertura di nuove possibilità, semplificando le tue attività e migliorando l’esperienza degli ospiti.

Siamo entusiasti di questa collaborazione e di ciò che il futuro riserva. Grazie per essere parte di questo straordinario viaggio di innovazione e successo.

Cordiali saluti,

Il Team di Facile Check-In

Pubblicatoby Massimiliano D’Esposito

Per un territorio dalla forte vocazione turistica come la penisola Sorrentina, semplificare la conduzione di un’ azienda che opera nel settore dell’ospitalità, di qualunque dimensione essa sia, rappresenta la strada migliore per evitare grattacapi ed avere più tempo a disposizione per occuparsi delle esigenze dei propri ospiti. È in questa ottica che è nata “Facile check-in”, applicazione estremamente intuitiva che consente di velocizzare le operazioni di gestione dell’ attività e di rispettare tutti gli adempimenti burocratici che gravano sulle imprese del comparto. L’utilizzo del supporto tecnologico permette di ridurre i tempi fin dalla base di registrazione dei clienti. Non serve più prendere nota dei dati riportati sui documenti di quanti soggiornano presso la struttura, ma basta fare una scansione con la fotocamera integrata nel proprio smartphone e caricare nel sistema una foto che poi viene trasmessa direttamente al portale “Alloggiati web” della polizia di stato. Le ricevute inviate rimangono poi archiviate per 5 anni così come prevede la legge.

L’app, una volta incamerati i profili, prepara anche le informazioni da comunicare all’Istat per il censimento dei turisti, basta solo scegliere il periodo di riferimento ed inserire la data di invio. Stesso meccanismo per la rendicontazione dell’imposta di soggiorno incassata presso l’esercizio e da riversare successivamente al Comune dove ha sede l’attività. «Un sistema intuitivo e semplice’ da gestire», spiega Michele Caggiano della Comunico srl di Sant’Agnello, l’azienda che ha ideato «Facile check-in». Intuizione nata dall’esigenza di semplificare la vita a chi gestisce una struttura ricettiva. È il caso dei fondatori della Comunico Srl che hanno messo insieme le diverse competenze per sviluppare il software necessario. I primi a testarlo sono stati proprio Dario e Michele Caggiano. Poi lo hanno condiviso con amici e colleghi. Tra questi Antonio Amore, entrato a far parte del progetto. “«Per me l’ospitalità è un lavoro a tempo pieno chiarisce Amore gestisco circa 60 strutture e quando gli ospiti cominciano ad arrivare non hai più tempo per nulla: un delirio. Per questo uno strumento che può farci risparmiare tempo per dedicarlo agli ospiti e alle altre mille cose da fare è il benvenuto» Il team ha studiato quindi l’estensione di alcune funzionalità per adeguare l’app alle esigenze di chi si occupa di più attività contemporaneamente. Intervento di sviluppo che ha rappresentato anche l’occasione per un collaudo con centinaia di check-in. Dopo i test “Facile check-in” è stata immessa sui principali store. «La nostra applicazione è completamente made in penisola sorrentina – conclude Michele Caggiano ma sta riscuotendo successo in molte località turistiche italiane».


Pubblicatoby Max in Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento, Vico Equense

Vedi Articolo Sorrentopress

Per un territorio dalla forte vocazione turistica come la penisola sorrentina, semplificare la gestione di un’azienda che opera nel settore dell’ospitalità, di qualunque dimensioni essa sia, rappresenta la strada per evitare grattacapi ed avere più tempo a disposizione per occuparsi dei propri ospiti. È in questa ottica che è nata “Facile check-in”, applicazione che consente di velocizzare le operazioni di gestione dell’attività e di rispettare tutti gli adempimenti burocratici che gravano sulle imprese del comparto.

Si parte già dalla fase di registrazione dei clienti. Non serve più prendere nota dei documenti di quanti soggiornano presso la struttura, ma basta fare una scansione con la fotocamera del proprio smartphone e caricare nel sistema una foto che poi viene trasmessa direttamente al portale “Alloggiatiweb” della polizia di Stato. Le ricevute rimangono poi archiviate per 5 anni come prevede la legge.

Non finisce qui. L’app, una volta caricati i dati, prepara anche le informazioni da trasmettere all’Istat, basta solo scegliere il periodo di riferimento ed inserire la data di invio. Stesso meccanismo viene utilizzato per la rendicontazione dell’imposta di soggiorno da corrispondere al Comune.

“Un sistema intuitivo e facile da gestire per tutti”, spiega Michele Caggiano della Comunico srl di Sant’Agnello, l’azienda che ha ideato “Facile check-in”. “La nostra applicazione è completamente made in penisola sorrentina, ma sta riscuotendo enorme successo in molte località turistiche d’Italia visto che abbiamo già clienti in tutte le regioni”, conclude Caggiano.

Quando si tratta di accogliere gli ospiti in camere di dimensioni contenute, la sfida principale è trovare il giusto equilibrio tra funzionalità e comfort, in modo da rendere la stanza accogliente e piacevole per il loro soggiorno.

Ecco alcuni suggerimenti preziosi che vi aiuteranno a creare ambienti armoniosi e funzionali per le vostre camere piccole.

  1. Mobili multifuzionali: quando si progetta un arredamento per camere piccole, è bene scegliere mobili che esercitano più funzioni. Un divano letto o un tavolo pieghevole sono esempi pratici di mobili multifunzionali che possono aiutare a risparmiare spazio e rendere la stanza più versatile.
  2. Armadi a parete: questi sono la scelta ideale per le camere piccole, poiché permettono di sfruttare lo spazio verticale e lasciano più spazio libero a pavimento. Questo tipo di soluzione può essere utile oltre che per appendere gli abiti anche per riporre le valige o altri oggetti.
  3. Colori luminosi e texture leggere: i colori chiari e luminosi, come il bianco, il beige o il grigio chiaro, possono creare l’illusione di spazio. Inoltre la scelta di tessuti leggeri e trasparenti per le tende, tappeti e copriletti può aiutare ad aumentare l’ impressione di luminosità e leggerezza dell’ambiente.
  4. Specchi: un altro modo per creare l’illusione di spazio è l’utilizzo di specchi. Scegliete uno o più specchi da posizionare sulle pareti o sulla porta dell’armadio, in modo da riflettere la luce e moltiplicare gli spazi.
  5. Illuminazione adeguata: L’ illuminazione giusta può fare la differenza in una stanza piccola. Scegliete luci a soffitto o lampade di piccole dimensioni che diffondano una luce uniforme e accogliente dell’ambiente. Inoltre, utilizzate la luce per creare uno stile armonioso e intimo.
  6. Organizzazione degli spazi : Infine, uno degli elementi più importanti dell’arredamento di una camera piccola è l’organizzazione degli spazi. Assicuratevi che la stanza sia dotata di elementi utili come ganci , ripiani o cassetti, in modo che gli ospiti possano riporre i propri oggetti personali in modo ordinato e pulito.

Dal 1° gennaio con la nuova direttiva DAC 7 (direttiva n. 2021/514UE) andranno al Fisco tutte le informazioni su transazioni, beneficiari, conti bancari e immobili delle piattaforme di vendita online in particolare le OTA (Airbnb Booking, Expedia…..) Effetti su host e property manager

Un utile strumento per contrastare l’ evasione fiscale, un provvedimento che consente a ciascuno stato di venire a conoscenza del gettito generato dall’utilizzo di servizi offerti in ambito internazionale. Amazon, Airbnb, Booking, Google, eBay avranno l’ obbligo di di comunicare al Fisco i dati relativi alle transazioni sui loro portali. Tutti i portali che rientrano nella seguente descrizione :

“Attività Pertinente”: un’attività svolta al fine di percepire un Corrispettivo e che rientra in una delle attività elencate di seguito:
a) la locazione di beni immobili, compresi gli immobili residenziali e commerciali, nonché qualsiasi altro bene
immobile e spazio di parcheggio;
b) i Servizi Personali;
c) la vendita di Beni;
d) il noleggio di qualsiasi mezzo di trasporto.
Il termine “Attività Pertinente” non comprende le attività svolte da un Venditore che agisca in qualità di dipendente del Gestore di Piattaforma o di un’Entità collegata del Gestore di Piattaforma.

Con il DAC7, che sarà attivo dall’1/1/2023, sarà obbligatorio per i Portali operanti in Europa trasmettere al Fisco tutti i dati riguardanti le transazioni con i loro clienti. Non a caso le Ota (Airbnb,Booking….) ultimamente hanno richiesto ai propri account partita iva, codice fiscale e altre informazioni per adeguarsi all’ obbligo in essere dal 1 Gennaio.

Sanzioni

Il nostro ordinamento prevede sanzioni penali per reati fiscali oltre determinate soglie, stiamo parlando di sanzioni che si aggirano tra il 120%-240% per l’Irpef e dal 240% al 480% per le cedolari secche. Oltre le sanzioni fiscali la piattaforma può emettere delle ulteriori sanzioni fino anche decidere di annullargli l’ Account quindi chiudere il conto al venditore ed addirittura non concedere la possibilità di registrarsi nuovamente.

Collaborazioni tra stati per i furbi con conti Esteri

Nel caso in cui i redditi vengano pagati su conti bancari esteri senza mai transitare in contabilità e in dichiarazione dei redditi, nemmeno sul quadro RW, tali violazioni verranno contestate e le imposte evase verranno richieste in pagamento, maggiorate da sanzioni e interessi. Con la nuova direttiva inoltre si vede addirittura materializzarsi la effettiva possibilità degli stati membri di svolgere dei controlli simultanei per cui l’autorità competente di ciascuno Stato membro interessato decide se intende partecipare ai controlli
simultanei. Essa conferma il proprio assenso o comunica il rifiuto motivato all’autorità che ha proposto il controllo simultaneo entro 60 giorni dal ricevimento della proposta

COMUNICO S.R.L.

Sede legale e operativa: Via Cappuccini 28 - 80065 - Sant'Agnello - NA

P.IVA 09194131216

Cell: 3332016778

Mail: info@facilecheck-in.it

Pagamenti sicuri:

pagamenti